Luca Cateni

Essere Tutore di un ragazzo che non può godere del naturale sostegno genitoriale, è un modo unico per interpretare e mettere a disposizione il proprio ruolo di adulto a favore dalla società.Dal 2011 faccio parte dell’associazione “La Voce del Bambino” svolgendo, fin da subito, la funzione di Tutore. La vera novità, e l’aspetto che mi ha sempre attratto e appassionato di questa proposta di volontariato, è l’aver trasformato una funzione in una persona, restituendo al ruolo di Tutore calore umano, emozione, impegno. In altri termini autenticità, e quindi unicità della persona, del minore che riceve la tutela non più solo come diritto di legge ma come dovere di un adulto. Che è un essere umano che si assume la responsabilità di far parte di una collettività e quindi di occuparsi dei propri piccoli indifesi. Cioè degli adulti di domani..

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial