Enrico

Enrico Imbasciati

Grande è il bisogno che molti giovani hanno di incontrare adulti capaci di amicizia e fiducia, come fondamento per affrontare positivamente le sfide della vita!

La tutela che mi è stata affidata dal tribunale di Milano, tramite La Voce del Bambino onlus riguarda un ragazzo di 16 anni proveniente da una numerosa famiglia di origini straniere, che viveva ai margini della società. Era stato ospitato in comunità educativa fin dall’età di 5 anni e si presentava come molto problematico. Nei 2 anni dell’incarico si è dimostrato incapace di accettare proposte di formazione scolastica e lavorativa, ha messo in atto ripetute fughe dalle comunità dove era ospitato e ha subito diversi trasferimenti.

Al compimento del 18° anno i servizi sociali gli hanno offerto ancora una volta un alloggio in una comunità “leggera” e un percorso di inserimento lavorativo. Anche questa proposta è stata rifiutata, con l’esito di una prospettiva di vita da maggiorenne incerta e sbandata. Come tutore l’ho seguito nei vari spostamenti e ho cercato di fargli capire l’alternativa tra modelli di vita disordinati e trasgressivi e modelli socialmente accettabili. Gli sono stato vicino anche dopo la cessazione della tutela, ma con risultati modesti per i legami che il ragazzo ha continuato a mantenere con l’ambito sociale da cui proveniva.  Ho continuato fino ad oggi ad avere saltuari contatti con lui e penso che abbia capito il rapporto di benevolenza e gratuità che ho sempre mantenuto.

Questa esperienza nel complesso è stata positiva per me perché mi ha aperto una finestra su un mondo per me sconosciuto, non solo il mondo triste del degrado sociale ma anche quello delle realtà di contrasto a tale mondo e di aiuto a giovani che si affacciano alla vita adulta senza un supporto familiare. Ho conosciuto gli aspetti burocratici e legislativi che si incontrano in questa realtà e parallelamente ho conosciuto persone generose e preparate presenti nei servizi sociali e nelle comunità e mi sono reso conto della ricchezza di strutture comunitarie presenti nel nostro territorio, nate dalla società civile e supportate dal mondo del volontariato. Infine ho capito quanto grande è il bisogno che molti giovani hanno di incontrare adulti capaci di amicizia e fiducia, come fondamento per affrontare positivamente le sfide della vita.

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial